43 Consigli Per Aumentare La Produttività Come Freelance

Questo post è dedicato a indicarti 50 consigli per aumentare la produttività nel lavoro come freelance.

    Creare degli obiettivi

  1. Gli obiettivi sono importanti per ogni carriera di successo. Creati degli obiettivi da perseguire perchè sei tu il capo di te stesso. Questo ti permetterà di rimanre ben focalizzato sugli scopi principali del tuo lavoro senza possibili distrazioni.
  2. Cerca di creare degli obiettivi che puoi analizzarne e misurarne i progressi, la strada per raggiungerli. Questo ti servirà per poter progredire sia a livello personale per imparare dalla propria esperienza e ti permetterà soprattutto di capire cosa puoi scremare, mettere in secondo piano o dover ottimizzare come priorità.
  3. Cerca di sfidare te stesso per poter progredire professionalmente cercando di trovare degli obiettivi che ti permettano di metterti in gioco, non prefissarti delle mete troppo facilmente raggiungibili.
  4. Organizzati degli obiettivi a lungo termine. Potrai essere focalizzato su questo obiettivo per poter avere una visione d’ insieme e poter creare passo passo dei sotto obiettivi che ti permetteranno di perseguire il piano di business prefissato nel lugo periodo.

    Organizza le mail ed aggrega gli account di posta

  5. Rimanere invischiati nella lettura e nello scrivere mail potrebbe essere un suicidio per il tempo e per la produttività del professionista. A me è capitato un periodo in cui sprecavo molto tempo per la corrispondenza e quiindi ho deciso di seguire la strada di organizzare, smistare e archiviare le mail in entrata in diverse directory all’ interno del client di posta che utilizzo a seconda della tipologia di mittente e di mail che ricevo: proposte, richiesta info, diverse aziende e clienti con cui collaboro… questo mi permetterà di ritrovare facilmente con un bel risparmio di tempo determinate mail che devo rivedere e rileggere.
  6. Personalmente ho diversi account mail come presumo anche molti liberi professionisti. Come accade per seguire i blog favoriti in cui si utilizza favorevolmente un feed reader senza dover collegarsi singolarmente su ogni blog via browser, così anche per i diversi account mail di cui siamo in possesso bisognerebbe pensare di aggregarli e gestirli direttamente con un unico client di posta oppure soluzione alternativa potrebbe essere quella di avere un’ unica casella di posta ufficiale e il resto degli account mail gestiti come alias che puntino alla mail ufficiale.
  7. Quando sei immerso nel lavoro, nello sviluppo di un progetto, la cosa migliore è chiudere il client di posta, dimenticarsi di controllare le mail e ritagliarsi determinati orari in cui controllare la posta in entrata. La produttività non sarà intaccata da distrazioni che ti potrebbero creare solo rallentamenti nelle attività su cui stai lavorando.
  8. Se ne hai la possibilità creati dei modelli di mail predefinite per rispondere a tutte quelle mail affini come tipologia di argomenti e di richieste. Questa soluzione ti potrebbe far risparmiare del tempo prezioso.
  9. Fai pulizia nella casella di posta appena ti è possibile: non c’ nulla di meglio di vedere la casella mail pulita senza mail in attesa di essere lette o cestinate. Psicologicamente è un grande aiuto perchè ti permette di non fissarti su un’ ulteriore attività da dover espletare.
  10. Gestisci ed organizza i tuoi contatti, magari utilizzando determinati software che ti aiutano in tale compito.

    Organizzare i compiti e le cose da fare

  11. Giornalmente creati una lista di cose da fare. Creati una scaletta per promemoria sulle attività su cui ti prefissi di lavorarci durante la giornata. Ti permetterà di conseguenza di organizzarti passo passo il tempo e quindi ottimizzarlo al meglio.
  12. Crea la lista dei compiti che ti prefiggi di dover fare giornalmente o settimanalmente e mettili in relazione stretta con gli obiettivi che ti eri prefissato. Ti permetterà di avere una visione modulare con la to-do list e una visione d’ insieme grazie agli obiettivi a lungo termine: potrai metterli in relazione e modularizzare la to-do list di conseguenza.ì con reale risparmio sul tempo e innalzando la tua produttività lavorativa.

    Gestire il tempo

  13. Lavorare online per certi freelancers come per esempio web designer, editori e blogger, potrebbe creare la tentazione di navigare ad oltranza: datti un tempo massimo e dei periodi della giornata prefissati per navigare online per non sprecare tempo prezioso da poter utilizzare per la produttività. Utilizza per esempio un feed reader per seguire news e blog e cerca di analizzare di giorno in giorno quanto tempo utilizzi attivamente per il tuo lavoro navigando online. Potrai di conseguenza ottimizzare il tempo da dedicare a questa attività.
  14. Utilizza un calendario online per poter tenere traccia delle tue scadenze ma anche solo per tenere un promemoria giornaliero delle cose da fare. Esistoneo diversi servizi online che ti permettono di crearti un calendario.
  15. Cerca di ridurre il numero di registrazioni ai feed rss e cerca di tener nel tuo feed reader solo quelli realmente importanti e di qualità per la tua produttività. Aggrega nuovi feed e cancella quelli che non ti forniscono più news interessanti è un compito, una manutenzione in costante aggiornamento: datti anch eper questo compito un determinato tempo durante ogni giorno lavorativo.
  16. Riduci all’ osso le persone che segui su Twitter. Ci sono molti freelancers come noi che utilizzano Twitter per mantenere i contatti e tenersi reciprocamente aggiornati con i propri colleghi ed amici, ma la cosa migliore è scremare il più possibile la lista dei followers.
  17. Utilizza dei software che ti permettono di monitorare il tempo delle tue attività. Ti permetterà a posteriori di poter analizzarne i dati e poter ottimizzare di conseguenza il tempo dedicato alle varie attività ponderando successivamente di darne maggiormente a quelle prioritarie rispetto alle altre secondarie.
  18. Ritagliati del tempo durante la settimana per studiare, aggiornarti sulla nicchia di mercato in cui operi. Potrebbe accadere che siamo troppo presi dagli impegni e dai progetti per i nostri clienti che alle volta ci dimentichiamo di questa sfaccettatura: non dimenticarti mai di aggiornarti e rimanere al passo con l’ evoluzione di mercato in cui operi.
  19. Ci sono determinate ore della giornata lavorativa in cui si produce di più ed altre in cui la nostra attività diminuisce. Cerca di capire ed analizzare in quli periodi della tua giornata sei più produttivo ed attivo e utilizzali per lavorare sui progetti ed i compiti più impegnativi. Le ore mediamente più produttive per scrivere per me per esempio, sono le ore notturne e quelle di alba perchè intorno a me c’è quel silenzio che mi da la creatività e la concentrazione giusta per tale compito. Ora sta a te decidere quando lavori meglio durante il giorno e muoverti di conseguenza.
  20. Se ti è possibile prva ad utilizzare 2 monitor: ti potrebbe essere utile nel momento in cui, se fai il web designer come me, potresti avere più programmi di grafica, diversi browser avviati e sturare lo schermo di finestre si sta un attimo. Io utilizzo per esempio GNU/Linux che mi permette di avere da 2 a 16 schermi virtuali in cui posso mantenere aperte molte più fineste dei vari programmi. Cerca complementarmente a questo, di organizzarti le icone che hai sul desktop lasciando solo quelle strettamente necessarie.
  21. Ci sono dei compiti, delle cose da fare che sembrano di poco conto e li scartiamo dedicandoci ad attività prioritarie, più importanti, ma capita anche che alle volte le piccole attività si accumulano rendendoci un compito difficile smaltirle con relativa perdita di tempo: cerca di terminare ogni piccola attività e compito il prima possibile, adesso. così non dovrai rimanere col pensiero di doverci avere a che fare tra un’ ora o dopo cena.
  22. Nella lista di cose da fare parti da quelle cose veloci e che puoi terminare in poco tempo. Se ho 10 cose da fare di cui 6 posso togliermele di torno molto velocemente, mi dedico a sistemare queste e lasciarmi gli altri 4 compiti per ultimi: psicologicamente mi permete di essere più rilassato vedendo che la to-do list si è ristretta in breve tempo.
  23. La parte di network e social life per liberi professionisti come me o te, è molto importante: darci visibilità tramite la rete, partecipare a forum di nicchia, dedicarci a dare visibilità al nostro nome, aggiornare i vari profili online è un’ attività che porta via molto tempo e potrebbe farci andare fuori strada dagli obiettivi che ci siamo prefissati: datti anche qui dei limiti di tempo e degli orari prefissati durante la giornata da dedicare al social network ed a darti visibilità online.

    Organizzare le risorse

  24. Utilizza servizi di social bookmarking online come per esempio Delicious: ti permetterà di avere le tue risorse preferite sempre online e sempre raggiungibili da qualunque postazione.
  25. Cerca di crearti delle abitudini, delle routine, delle procedure, cerca di temporizzare le varie attività.
  26. Se ne hai la possibilità demanda i compiti, le attività che puoi permetterti di demandare naturalmente, ad un potenziale assistente, collaboratore: potrebbe essere costoso all’ inizio, ma a lungo andare potrebbe essere fonte indiretta per aumentare la tua produttività potendo dedicarti maggiormente ai tuoi obiettivi ed ai progetti per i tuoi clienti.
  27. Cerca di utilizzare dei servizi di outsourcing: inutile dedicarti a delle attività, a dei servizi quando è possibile utilizzarne già di pronti.
  28. Utilizza una lavagna in cui appuntare e aggiornare appunti delle tue attività: è più facile utilizzare una lavagna con un pennarello, un gessetto che alle volte perdere del tempo per loggarsi ad un servizio online.
  29. Cerca di darti delle priorità e di trovarle e scremarle dalla lista di attività giornaliere o dagli obiettivi che ti sei dato a lungo termine: ti servirà per organizzare e di conseguenza ottimizzare il tempo da dedicare ad ogni singolo compito.

    Mens sana in corpore sano

  30. Fai attività fisica, ritagliati il tempo per poterla fare: ti servirà per scaricare eccessivi stress. A lungo andare il tuo fisico e di conseguenza la tua mente, il tuo lato psicologico te en saranno grati.
  31. Dormi, dormi bene. Capita anche a me che delle volte faccio tardi perchè volgio ultimare un post per il blog o perchè voglio finire il sito per un cliente, ma questa dovrebbe essere l’ eccezione. Abituati a darti almeno un tot di ore minimo per il sonno. Se sei riposato renderai e produrrai di più.

    La mente e le emozioni vogliono la loro parte

  32. Segui una dieta adeguata: inutile rimpinzarsi di tutto e di più a pranzo per poi ritrovarsi al pomeriggio in piena sonnolenza e dover lavorare. Cerca di mangiare sano sia qualitativamente che quantitativamente.
  33. Cerca di crearti un ambiente lavorativo che si adatti alle tue esigenze professionali che tu lavori in uno studio o che lavori in casa come me. Ogni tanto ci vuole qualche aggiornamento: ottimiza gli spazi lavorativi per adattarli alle tue necessità. Il lato psicologico è sempre da tener ben presente.
  34. Pianifica i tuoi periodi di vacanze: ogni tanto bisogna pur staccare dal lavoro. Lo stress lavorativo può far male a alungo andare e peggiora la produttività: è sicuro. Pianifica le vacanze soprattutto perchè se pianifichi in anticipo stai pur certo che riuscirai ad organizzarti ed a farle sicuramente.
  35. Festegia i tuoi successi: questo ti permetterà di graticiarti e psicologicamente ti darà quel qualcosa in più per andare avanti a cercare quella soddisfazione che hai provato dall’ ultima attività, dall’ ultimo progetto concluso con successo.
  36. Io lavoro in casa e ogni giorno cerco di ottimizzare il mio ambiente lavorativo cercando di migliorarlo per varie esigenze: cerca di rendere confortevole il tuo ufficio, il tuo studio. Emotivamente ti renderai più sereno e di conseguenza lavorerai meglio.
  37. Tieni pulito ed organizzato l’ ambiente di lavoro: come per le mail, per i tuoi feed anche gli spazi lavorativi come scrivania, stanza… dovrebbero essere gestiti nel migliore dei modi per darti serenità e confort.
  38. Fai il lavoro che ti piace. Come liberi professionisti non siamo tenuti ad accettare qualunque lavoro, qualunque proposta che ci viene fatta. Il bello di poter scegliere è che possiamo scegliere i lavori che più ci piacciono e di conseguenza saremo più motivati ripsetto a lavorare su un progetto che non ci soddisfa a priori.
  39. Il lavoro da freelancer può essere molto stressante dal punto di vista della gesione del lavoro stesso: trova la maniera più consona per la tua persona, per poterti liberare dallo stress lavorativo. C’è chi va a correre, chi si rilassa con pause abitudinarie ogni tot ore di lavoro.
  40. Cerca di focalizzarti su quello che sai fare meglio. Ritagliati la tua nicchia e smussala sempre di più cercando di focalizzare sempre meglio quello che vuoi offrite ai tuoi clienti: ti permeterà di lavorare su quello che ti soddisfa di più e offrirai qualità ai tuoi clienti.

    Organizzare la parte finanziaria

  41. Affidati ad un commercialista: fai quello che sai fare meglio e demanda i compiti a te più ardui a chi ne sa più di te. Personalmente ho riscontrato che gestire il lato fiscale del mio lavoro mi prende una buona fetta del tempo e per questo demando il compito al mio commercialista di fiducia.
  42. Parte della contabilità però puoi gestirla direttamente, come per esempio le entrate e le uscite che hai direttamente durante i giorni o le settimane lavorative: puoi utilizzare programmi specifici, creati l’ abitudine di segnalarti queste note su un foglio di calcolo da aggiornare costantemente.

    Bisogna stabilire dei limiti

  43. Ottimizza il tuo tempo cercando di dare dei limiti per ogni operazione ed ogni attività su cui lavori. Ottimizzare, organizzare, scremare, aggregare e filtrare le attività, i progetti e gli obiettivi del giorno, della settimana e del lungo periodo ti permetterà di darti una tabella di marcia sulle tempistiche da dedicare modularmente ad ogni step del tuo lavoro.

Ok, lista finita, tanti spunti di riflessione sia personali che ripresi da una fonte come il post di Freelancer Switch.

..e tu sei un libero professionista? Hai qualcosa da aggiungere? Commenta o mandami le tue richieste a suggerimenti@informaticafriuli.com così potrò scrivere un post dedicato a te ed alle tue domande su Informatica Friuli.

Post Correlati

Questo articolo è stato pubblicato lunedì, novembre 24th, 2008 ed inserito in Freelance - liberi professionisti. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. Puoi lasciare un commento, o utilizzare il trackback da inserire nel tuo sito e nel tuo blog per citare questo post.

Leave a Reply

Feed RSS Blog Informatica Friuli Ci sono 95 che leggono via Feed Reader


Creazione Siti e Servizi Web Friuli

Creazione template layout WordPress Udine Aquileia Friuli

Servizi Web in Friuli - Udine e Aquileia

Sei un' azienda, un libero professionista o un web designer del Friuli Venezia Giulia?
  • Ti serve, consulenza come azienda?
  • Vuoi proporci o cercare collaborazioni per la tua web agency?
  • Ti servono servizi web, un sito o un blog per la tua associazione?
Clicca qui per il modulo contatti

Servizi Web Open Source Aziende in Friuli Venezia Giulia - Udine Aquileia

Recensioni e Guide Utili

EBook 3 Consigli Su Come Personalizzare WordPress
EBook 3 Consigli Su Come Personalizzare WordPress Questo ebook è il primo pubblicato da Informatica Friuli dedicato alla personalizzazione di certi aspetti dei template per WordPress. Questo ebook non deve dare grosse aspettative ...

Continua a leggere...
Come Scegliere L’ Hosting Giusto Per Il Posizionamento
Come Scegliere L’ Hosting Giusto Per Il Posizionamento Non c'è hosting, spazio web dove hai caricato i file del tuo sito, che ti da la garanzia al 100% di posizionarti nella serp di Google al primo posto. [caption id="" ...

Continua a leggere...
NewsMastering con WordPress
NewsMastering con WordPress Prendo spunto da quanto si può leggere su MasterNewMedia per quanto riguarda il Newsmaster come la figura che filtra e fornisce ...

Continua a leggere...

Visitatori IF

Licenza IF

Tag